Pubblicato il giorno 15-set-2018

Dott.ssa Mariapia Conoscitore

A tutti può capitare in un periodo della propria vita, magari di crisi, di stress o comunque di difficoltà, di avere bisogno dell'aiuto di uno psicologo o di un sessuologo. Per molti, ancora oggi, rivolgersi ad un sessuologo è un tabù mentre rivolgersi ad uno psicologo significa "non essere con la testa a posto" quando in realtà non è così! Anzi, nel momento in cui si chiede aiuto, si sta attivando la parte più forte di noi e non la più fragile, come comunemente si pensa. Riconoscere un proprio momento di difficoltà e rivolgersi ad uno psicosessuologo vuol dire essere consapevoli di sé, della difficile situazione che si sta vivendo, del proprio dolore e dei propri limiti e sentire la necessità di trasformarli in risorse per vivere meglio. Un primo passo per liberarsi dal peso opprimente di un problema così privato che ci attanaglia. Bisogna ricordare che lo psicologo è un mezzo, il benessere è il fine! Dott.ssa Mariapia Conoscitore